Al lavoro, MammaMoglieDonna!

Buon giovedì a tutti/e! Oggi nella rubrica Al lavoro, mamma!

Al lavoro mamma

l’ospite d’onore è Federica, in arte MammaMoglieDonnauna delle prime blogger che ho iniziato a seguire. Immagino che i più la conosceranno già: il suo blog è un pozzo di idee e consigli legati al mondo della lettura ai bambini. Chi ama leggere a e con i propri bambini sul suo blog può trovare tutto, ma proprio tutto, sulla letteratura per l’infanzia.

Federica, oltre ad essere una mamma appassionata per la lettura, mette nel lavoro la stessa passione e determinazione. Ora lascio a lei la parola.

Ecco il suo Mom Identikit:

mom identikit mammamogliedonna

Che lavoro fai Federica?

Sono un ingegnere del software, in questo momento responsabile di un progetto per un cliente molto esigente, sviluppato su più sedi in varie parti d’Italia, per questo mi tocca andare in trasferta per qualche giorno, mediamente una volta al mese.

Cosa ami di più del tuo lavoro e cosa invece vorresti cambiare?

Quello che amo del mio attuale lavoro è l’adrenalina, il confronto con le persone, la sfida di dover portare a casa dei risultati affidandosi non solo a se stessi, ma ad un lavoro di gruppo che dipende quasi totalmente da me, la crescita personale nell’imparare a gestire persone e situazioni. Cosa vorrei cambiare? Al momento nulla. Anzi, no, una cosa sì, lo stipendio.

Ci sono differenze nel lavoro tra prima e dopo essere diventata mamma? Quali?

Prima di diventare mamma il lavoro era l’ambito in cui volevo realizzarmi, in cui sentivo di voler investire tutte le mie energie. Appena diventata mamma ho deciso che l’unica via per sopravvivere all’impellente bisogno di presenta fisica con mio figlio era il part time: non volevo in nessun modo delegare ad altri l’educazione e soprattutto il piacere di stare con mio figlio, per cui part time tutta la vita! O meglio, finchè l’azienda me lo consente! 😉

Ora sto ritrovando nuovo entusiasmo nel lavoro e mi scopro a fare ore in più non pagate o a portare il lavoro a casa, è un nuovo equilibrio quello che si va delineando.

Trovi delle difficoltà nella gestione di casa e famiglia? Cosa fai per superarle?

L’unica difficoltà è la mancanza di tempo, mai abbastanza per fare tutto quello che vorrei fare, chi ci rimette però è solo la casa, il tempo per i figli lo trovo sempre! E per la casa qualche volta chiudo un occhio, qualche altra mi faccio aiutare da qualcuno.

Quali misure si potrebbero adottare per favorire davvero la conciliazione di maternità e lavoro?

Io darei il part time a tutte le donne che ne facessero richiesta. Una donna felice, che trova un suo equilibrio casa-lavoro senza sensi di colpa, rende molto di più, i datori di lavoro dovrebbero rendersene conto.

Dai un consiglio alle mamme lavoratrici che ci leggono.

Il mio consiglio è quello di non smettere mai di cercare il proprio equilibrio, di non rassegnarsi ad un lavoro che non piace o che non da soddisfazioni, di non rassegnarsi a non avere tempo per i figli, ma a cercare una alternativa. Sempre!

E per finire, libero spazio allo sfogo: tutto quello che non hai mai osato dire/chiedere/gridare!

Quello che vorrei gridare a tutti quei capi che non concedono il part time alle proprie lavoratrici dipendenti è che aprano gli occhi e capiscano che un dipendente felice rende molto di più di uno insoddisfatto e che una donna part time può essere più efficiente di un uomo full time!!!

 

Grazie Federica di essere stata mia ospite. Ancora una volta mi sento perfettamente in linea con quello che scrivi: anche per me il lavoro rappresenta un capitolo di realizzazione importante nella vita, ma senza un vero equilibrio nella gestione della famiglia e dei figli non avrebbe senso. Io sono rinata proprio quando ho ripreso a lavorare part time in un posto nuovo. Rilancio il tuo appello: lottate mamme, non arrendetevi mai nel trovare quello che cercate!

Se anche voi vorreste dire la vostra in tema maternità e lavoro, mandatemi una mail a info.mammaalcubo@gmail.com e sarete le protagoniste delle prossime interviste. Al lavoro, mamme!

2 commenti su “Al lavoro, MammaMoglieDonna!

  1. Vitadimamma Rispondi

    Bellissimo contributo Federica! Si, è davvero importante per un genitore sentirsi appagato nei vari ambiti della propria vita. Mi piace molto il tuo atteggiamento positivo. Riesci a trasmetterlo così bene ai tuoi figli e anche ai tantissimi lettori del tuo blog! Grazie a Federica e naturalmente a te mammaalcubo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *