Big hero 6, supereroi come noi

Big Hero 6: 5 ragazzi e un robot morbidoso che diventano supereroi per caso.

Il film di Natale della Disney quest’anno ci ha sorpresi per molti aspetti. Io inizialmente ero un po’ scettica a portare i bambini, il marshmallow bianco visto in pubblicità non mi diceva gran che e avevo letto commenti di gente che lo consigliava a bambini più grandi. Poi Gabriele mi ha convinta e così una bella domenica pomeriggio ci siamo avventurati al cinema senza sapere bene cosa ci aspettasse e senza che nessuno ci avesse raccontato nulla nè consigliato la visione. Come ho scritto, è stata una vera sorpresa.

Il protagonista Hiro è un ragazzino geniale ma inizialmente un po’ svogliato, che si diverte a progettare robot e guadagnare quattro soldi facendoli combattere. Poi la svolta: il fratello Tadashi lo porta nei laboratori della sua università dove si progettano cose spaziali e si costruisce il futuro. Qui Hiro conosce gli altri Nerd, che diventerano suoi amici, e il mitico Baymax, il robot gonfiabile progettato da Tadashi per fare da assistente sanitario personale alle persone.

La storia vera e propria parte dopo la classica tragedia Disneyana (chissà perchè i protagonisti o sono orfani, o gli muore qualcuno di caro, o sono sotto le grinfie di un cattivo. Mai una Peppa Pig con una famiglia normale dico io!), ma va beh.

Hiro incappa di nuovo nel robot gonfiabile del fratello, che minuto dopo minuto gli starà vicino nei momenti più difficili e con un’ingenuità e una semplicità di cui solo un robot è capace gli insegnerà il valore dell’amicizia e dell’attenzione all’altro.

big hero 6 hello_i_am_baymax
Foto Deviantart

Big Hero 6 fa ridere ma riesce a commuovere non solo quando si toccano i temi della solitudine e della morte. Fa commuovere perchè vedere un ragazzino che riesce ad appassionarsi ed impegnarsi spendendo tutte le sue geniali capacità per un ideale non è cosa da tutti i giorni. Fa commuovere perchè quando Hiro trasforma se stesso e i suoi amici in supereroi non perde la sua spontaneità e rimane sempre un leader positivo. Tuttavia non è perfetto: si arrabbia, cerca vendetta, fa cose di nascosto che lo rendono ancor più reale e un modello raggiungibile. Per questo credo che il mio Jedi si sia tanto identificato in lui: perchè la passione per la robotica e lo smanettare con fili e circuiti a volte lo portano a estraniarsi dalla realtà (non sente fame, sete, “Ancora un minuto, mamma!”, è un po’ nel suo mondo parallelo) ma alla fine tira fuori sempre qualcosa di buono, di creativo e di originale.

Tornando alla storia, Hiro con i suoi amici in carne e ossa e il suo amico gommoso diventano supereroi grazie a delle modifiche strutturali e di programmazione che il piccolo genio mette a punto per trovare il super cattivo che gli ha rubato l’invenzione e la sta usando per fini non del tutto ortodossi.

Voli, razzi, pugni supersonici, laser taglienti e altre trovate simili rendono il film piacevole per i più piccoli (a proposito, il nostro tornado di quattro anni è rimasto incollato alla poltrona per tutto il tempo senza perdersi una battuta: mai successo!!!) e per gli appassionati al genere “supereroi”. Per i più sentimentali invece ci sono tutta una serie di altre sfumature che si possono cogliere e che lasceranno il segno.

Perché abbiamo tanto bisogno di supereroi, ma ci accontenteremmo anche di gente come noi che sappia prendersi cura degli altri e sappia accantonare il proprio egoismo per fare di questo mondo un posto migliore. Forse non avremo mai dei Baymax che possano curare o evitare tragedie come quella successa a Parigi o in Nigeria nei giorni scorsi, ma ci piace sempre sognarlo e dire ai nostri bambini che è sempre possibile fare dei propri sogni qualcosa di utile e di buono anche per gli altri.

2 thoughts on “Big hero 6, supereroi come noi

  1. Mamma avvocato Risposta

    L’abbiamo preso in considerazione anche noi ma poi per il nano, tre anni, ci è sembrato troppo presto. Ora che ho letto il tuo post, credo che quando uscirà potremo prenderlo in dvd perché sembra molto bello!!
    I supereroi “umani” è un po pasticcioni mi piacciono un sacco!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *