Per 10 minuti o poco più

Prendi una vita mediamente normale: sei una scrittrice 36enne, curi una rubrica settimanale, sei sposata, niente figli, vivi in un appartamento nella capitale.

Metti a un certo punto che il tuo lavoro venga affidato ad un’altra persona, non per merito o perché abbia doti professionali particolari, ma solo perché è più famosa e fa più audience di te.

Metti anche che tuo marito vada all’estero e decida un bel giorno di non tornare, prendendosi una pausa di riflessione.

Cosa ti rimane? Cosa caratterizza ora la tua vita? Dove sono i tuoi punti di riferimento? Dove vai?

Sei sottovuoto. Entri in un loop depressivo, che la tua psicanalista prova a spezzare proponendoti un gioco: per un mese dovrai fare un’attività nuova ogni giorno, per 10 minuti. Non importa di cosa si tratti, l’importante è che sia qualcosa che non hai mai fatto prima.

Così ti ritrovi a cucinare pancake per la prima volta, comprare lanterne volanti nel negozio del cinese sotto casa, ballare hip hop, suonare il violino o parlare con tua mamma chiedendole come sta. Ti senti un po’ pazza talvolta e non capisci a cosa serva tutto questo. In fondo, in 10 minuti non si impara gran che. Ma al di là dell’oggetto delle attività che ti ritrovi a fare, cominci a vedere dentro te stessa e oltre: vedi cose che erano sempre state lì e di cui non ti eri mai accorta, affronti le tue paure, pensi al di fuori dei soliti schemi e ti accorgi delle piccole bellezze che si nascondono dentro la tua quotidianità.

Le persone: la tua famiglia, i tuoi amici, i negozianti vicino casa.

La tua casa, che forse forse non è poi così male.

Il tuo lavoro, il libro che pensavi di non riuscire a scrivere.

Tuo marito che è tornato, ma è diverso da quello di cui ti eri innamorata: è cambiato, così come sei cambiata anche tu.

I tuoi sogni: cosa vuoi davvero, cosa puoi fare, in cosa puoi sperare. Per dieci minuti, o poco più.

Per 10 minuti libro di Chiara Gamberale

Con questo post partecipo per la prima volta alla bellissima iniziativa Venerdì del libro di Home Made Mamma

Buona lettura, in tutti i sensi!

 

12 thoughts on “Per 10 minuti o poco più

  1. kemate Risposta

    E’ li in attesa da un po’, penso sia una piacevole lettura per l’estate. Di quelle che scorrono via veloci.

  2. stefania Risposta

    Benvenuta tra noi… Io ho sentito parlare parecchio di questa autrice ma non ho ancora letto nulla di suo. Prendo nota e grazie per il tuo contributo!

  3. Monica :) Risposta

    Bello il vento del cambiamento per 10 minuti al giorno.
    Benvenuta al Venerdì del Libro.
    … ora vediamo quanto ci metto a superare il captcha 😉

  4. Smile1510 Risposta

    ciao! piacere e benvenuta al VDL!
    di Chiara Gambarale mi era piaciuto molto Le luci nelle case degli altri. di questo la trama mi intriga molto per cui non penso aspetterò tanto a leggerlo! grazie del suggerimento!
    ciao! Cinzia

  5. koko Risposta

    In un momento della mia vita in cui anch’io a volte sento il bisogno di evadere e scappare da tutto e tutti questo libro mi ha davvero incuriosita!!

  6. Manu Risposta

    Ciao, anch’io ho postato il primo Venerdì del libro. Della Gamberale ho letto solo “Quattro etti d’amore, grazie” che mi è piaciuto abbastanza ma non mi ha entusiasmato. Magari con questo cambio idea! Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *