Volta e l’anima dei robot

Come ho visto il titolo di questo libro in biblioteca me ne sono innamorata: Gabry ha letto “robot”, ha visto la foto di C3Po e C1P8 (alias R2D2) sfogliando qualche pagina e l’abbiamo subito preso!

Volta e l'anima dei robot. Elettricità, pila, condensatore, bambini

L’inventore della pila racconta la sua storia direttamente ai bambini, attraverso vignette, disegni e semplici spiegazioni:

Riassunto Volta e l'anima dei robot

Alessandro è sesto di sette fratelli. Curioso, assetato di scienza, da ragazzino faceva esperimenti in casa con lana, zolfo e quello che trovava. Scampato al seminario e ai suoi genitori che volevano fargli studiare legge, mette su un laboratorio con un amico e comincia a fare sul serio con gli esperimenti e con l’elettricità, che sarà il suo futuro.

Dalle prime, meno note, invenzioni, fino alla famosa pila. Con ironia e brevi racconti davvero simpaticissimi si ripercorre la storia della scoperta dell’elettricità e delle invenzioni che si sono succedute poco dopo, ponendo le basi dell’inarrestabile rivoluzione elettrica in atto ancora oggi: motori elettrici, radio, treni, televisione, computer, robot… e chissà quali altre meraviglie.

Alla fine del libricino c’è un piccolo dizionario, sempre illustrato, con i principali termini tecnici. Stupendo.

Per gli aspiranti scienziati/inventori, per gli appassionati di robot ed elettronica questo libro è imperdibile!

Anche questo mio Venerdì del libro partecipa all’iniziativa di HomeMadeMamma, che raccoglie consigli e proposte di lettura per tutti i gusti e per tutte le età.

 

7 commenti su “Volta e l’anima dei robot

  1. Ketty Rispondi

    Ma che carino! I miei figli forse sono ancora piccoli per questo libro. Quasi quasi lo compro per me. 😉
    Ketty

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *